Settantaduenne muore mentre fa una Tac

Due giorni prima aveva ricevuto la seconda dose del vaccino

Nel centro diagnostico dove è avvenuta la tragedia lavora uno stretto familiare della vittima

Un pensionato di 72 anni è deceduto ieri pomeriggio mentre stava effettuando una TAC all’interno dell’Alliance Medical – Istituto Pratese di Radiodiagnostica di viale Marconi. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, Giacinto Oliva, ha accusato un malore nei momenti preparatori dell’esame, poco dopo che gli è stato iniettato il liquido di contrasto. I sanitari del centro diagnostico hanno chiamato il pronto soccorso, ma l’intervento di un’ambulanza con medico a bordo inviata dal 118 non è riuscito a salvargli la vita. La tragedia ha colpito profondamente gli operatori della struttura, dove lavora anche una stretta familiare della vittima.
Sul posto, per i primi accertamenti del caso, sono arrivati i carabinieri e il magistrato di turno Laura Canovai. L’apparecchio della Tac è stato sequestrato e sono stati acquisiti i documenti relativi all’esame per verificare la rispondenza delle procedure adottate ai protocolli, che dai primi accertamenti sembrano essere stati rispettati. La Procura ha aperto un fascicolo senza indagati sull’accaduto e ha disposto l’autopsia sul corpo della vittima, per accertare le cause della morte. Due giorni prima del decesso Giacinto Oliva aveva ricevuto la seconda dose del vaccino Astrazeneca. Anche su questa circostanza e su eventuali possibili legami con quanto accaduto durante la preparazione alla Tac, saranno gli accertamenti medico legali a dover dare delle risposte.
“L’azienda è addolorata per il tragico evento avvenuto. Non possiamo rilasciare dichiarazioni sul caso. In questo momento sono in corso gli accertamenti del medico legale e stiamo fornendo le informazioni richieste” – spiega il responsabile comunicazione di Alliance Medical – Istituto Pratese di Radiodiagnostica.

 

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments